Piazza della Signoria, Firenze, 1982

29/01/2015

Era il 1982,quando consegnammo un miniescavatore Bobcat modello X120 ed una minipala Bobcat 543 ad una storica azienda fiorentina che doveva effettuare gli scavi archeologici in Piazza della Signoria a Firenze . Prima di allora a Firenze ed in generale in Toscana non si erano mai viste macchine operatrici, come il miniescavatore X120 e la minipala 543 Bobcat, impiegate in combinazione nello scavo, sollevamento e nella movimentazione di materiali per di più in un contesto così prestigioso, il luogo simbolo del Rinascimento Italiano. La Bobcat ha inventato ed esportato nel mondo un modo di lavorare nelle costruzioni che ha rivoluzionato il movimento terra negli spazi stretti proponendo per prima la combinazione vincente fra il miniescavatore e la minipala: maneggevolezza, versatilità, innovazione e qualità sono da allora una costante prerogativa delle macchine Bobcat. Era uno spettacolo vedere in quel contesto lo stupore delle persone che si affacciavano e vedevano venire alla luce grazie ai Bobcat, un mondo meraviglioso che è stato addirittura fatto risalire al Neolitico sotto i piedi del David di Michelangelo a pochi passi dal Palazzo della Signoria e davanti alla Loggia dei Lanzi E' grazie a quella iniziativa che abbiamo avuto modo di apprezzare anche cosa c'è sotto una delle più belle e famose piazze del mondo, il sottosuolo di Piazza della Signoria costituisce il maggior complesso di archeologia urbana esistente in Toscana, e certamente uno dei più cospicui in Italia

« Indietro
To top